Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il CittadinoAvere una famigliaNascita ╗ Indicazione del nome (Art.36)

Menu di navigazione della sottosezione


Nascita

Contenuto della pagina


Avere una famiglia

INDICAZIONE DEL NOME


Informazioni

INDICAZIONE DEL NOME art. 36 D.P.R. n. 396/2000

Il cittadino che  ha avuto attribuito alla nascita prima del 30/03/2001, data di inizio operativit´ta' del Nuovo Regolamento di Stato Civile, un nome composto da piu' elementi, anche se separati tra loro puo' presentare istanza all'Ufficiale di Stato Civile del  Comune in cui Ŕ nato, dichiarando  come devono essere riportati gli elementi del proprio nome negli estratti per riassunto e nei certificati rilasciati dagli Uffici di Stato Civile e di Anagrafe. Tale istanza deve essere presentata o inviata unitamente a copia fotostatica del proprio documento di identita', tale richiesta puo' essere inoltrata per il minore da chi esercita la potesta' genitoriale o la tutela con le stesse modalita'.

Si precisa altresi che tale norma trova applicazione solamente  nel caso di motivata volonta' dell'interessato e soltanto per "sanare situazioni pregresse" in cui risulti una discordanza tra il nome risultante nell'atto di nascita  e l'uso fattone (per esempio nome attribuito nell'atto di nascita: Maria, aggiuntivo: Giovanna, Lucia; uso fattone Maria Giovanna nella certificazione anagrafica-  atto di matrimonio-carta di identita', patente di guida, ecc. ecc.).

Nel caso in cui  il cittadino fosse stato indicato per un lungo periodo, con l'uno o l'altro degli elementi del nome, egli avra', comunque diritto garantito dalla norma di legge, di  decidere  con quale nome deve essere indicato, naturalmente senza alterare l'ordine degli elementi onomastici.

Diverso il caso in cui l'istanza sia motivata non dalla mera volonta', ma dall'uso fattone nel tempo: in tale ipotesi, da dimostrare documentalmente a cura del richiedente, sara' possibile variare il numero e/o l'ordine dei vari elementi del nome, tutto cio' naturalmente dovra' essere assolutamente chiaro e comprovato dalla documentazione inoltrata dal cittadino richiedente.

Nei casi sopra menzionati, resta esclusa la possibilita' da parte dell'Ufficiale di Stato Civile, rilevata la difformita' di procedere d'ufficio senza l'istanza del richiedente.

L'Ufficiale di Stato Civile al quale e' inoltrata l'istanza, verificata la documentazione o le motivazioni, provvede:

-  all'annotazione nell'atto di nascita e  comunica quanto dovuto al Comune di residenza per le successive variazioni anagrafiche;

-  alle altre comunicazioni  di sua competenza ai sensi della vigente normativa ( variazione nome nell'atto di matrimonio del richiedente, negli atti di nascita dei figli, ecc ecc.).

  • Tale procedimento non si applica:

          ai cittadini stranieri

          alle persone nate dopo il 30/03/2000, per le quali potra' essere rivolta l'istanza di cambiamento  di nome al Prefetto di Grosseto, luogo della sua residenza.

Modulistica

Normativa/e di riferimento

Contatti interni

  • Ufficio di Stato Civile

Via A. Saffi 17 Grosseto

Telefono: 0564 488721 - 731 - 726 - 569

Fax: 0564 488732

e mail: ufficio.statocivile[at]comune.grosseto.it

Orario: dal Lunedý al Venerdý dalle 8,30 alle 13,00

             Martedý e Giovedý dalle 15 alle 17

Contatti ad enti/uffici esterni

***

Link utili

Pubblicata da: S.E.D. | Pagina modificata: 03.09.2014 16:57 | Pagina creata: 27.02.2008 16:06








´┐Ż 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!