Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Cittadino » Avere una famiglia » Matrimonio » Trascrizione sentenze

Menu di navigazione della sottosezione


Matrimonio

Contenuto della pagina


Avere una famiglia

TRASCRIZIONE SENTENZE


Informazioni

L’Ufficiale di stato civile trascrive nei registri di matrimonio:

-    le sentenze e gli atti con cui si pronuncia all’estero la nullità, lo scioglimento, la cessazione degli effetti civili di un matrimonio o si rettifica in qualsiasi modo un atto di matrimonio già iscritto o trascritto nei relativi registri;

-     le sentenze della Corte di Appello con le quali sono dichiarate efficaci, per l’ordinamento italiano le sentenze ecclesiastiche di annullamento di matrimonio pronunciate dai Tribunali ecclesiastici.

 

Le “sentenze di divorzio”  pronunciate dall’Autorità Giudiziaria italiana e precisamente:

di scioglimento del matrimonio civile - di cessazione degli effetti civili del matrimonio inviate all’Ufficiale di stato civile dal Cancelliere del Tribunale relative ai matrimoni celebrati a Grosseto, vengono annotate sugli atti a cui si riferiscono e il divorzio, scioglimento o cessazione degli effetti civili acquista validità a tutti gli effetti di legge soltanto da tale data.

Successivamente l’ Ufficiale di stato civile provvede a:

-          comunicare quanto dovuto al Comune di residenza per le successive variazioni anagrafiche;

-          fare eventuali altre comunicazioni  di sua competenza ai sensi della vigente normativa.

 

Le sentenze pronunciate dall’Autorità Giudiziaria straniera sono rese efficaci in Italia mediante la loro trascrizione nei relativi registri di stato civile ai sensi dell’art. 64 e succ.  della L. n° 218/1995 nel caso siano state pronunciate in uno Paese Extracomunitario:

-         tali sentenze potranno  essere inviate su richiesta del cittadino, tramite le nostre Autorità Straniere competenti, in tal caso le stesse provvederanno, prima dell’inoltro all’Ufficio di stato civile, a verificarne la documentazione;

-          su richiesta dell’interessato, che dovrà produrre copia conforme  autenticata della sentenza straniera passata in giudicato, con firma legalizzata  dalla nostra Autorità Straniera (sede nello Stato nel quale è stata emanata la sentenza), fatto salvo quanto disposto diversamente da Convenzioni internazionali,  munita della traduzione ufficiale, corredata dello stampato allegato alla voce modulistica. Tutta la documentazione deve essere inviata all’Ufficio di stato civile, il richiedente dovrà precisare il recapito presso cui  potrà essere contattato.

L’istruttoria  per tale trascrizione è complessa l’Ufficiale di stato civile deve verificare se tale sentenza è stata pronunciata ai sensi della vigente normativa . Nel caso che l’Ufficiale di stato civile non ritenga che la sentenza possa essere trascritta nei Registri, dovrà motivare il rifiuto per iscritto: chiunque ne abbia interesse ai sensi dell’art. 67 della  Legge n. 18 del 1995 può chiedere alla Corte di Appello  del luogo dove la sentenza dovrebbe essere trascritta l’accertamento dei requisiti per il riconoscimento della sentenza stessa. Nel caso di richiesta di trascrizione di un divorzio pronunciato in un Paese straniero nel quale la competenza a convalidare il divorzio tra i coniugi è attribuita per legge all’ordinamento dei notai, il provvedimento è  inoltrato con le modalità precisate precedentemente può essere riconosciuto e trascritto neri Registri di stato civile ai sensi dell’art. 64 della L. n° 218/1995.

Le sentenze pronunciate dall’Autorità Giudiziaria straniera sono rese efficaci in Italia mediante la loro trascrizione nei relativi registri di stato civile ai sensi del Regolamento CE del Consiglio europeo n° 2201 del 27/11/2003 nel caso siano state pronunciate in uno Paese Comunitario. In base a  tale regolamento sono riconosciute e direttamente applicate  le sentenze pronunciate in uno degli Stati membri (soltanto la Danimarca non ne è vincolata in quanto non ha partecipato né all’adozione né all’approvazione). L’interessato può far inoltrare la sentenza tramite le nostre Autorità Straniere competenti o presentarla direttamente, non c’è l’obbligo della legalizzazione della firma.L’istanza del richiedente la trascrizione dovrà essere inoltrata anche  nel caso che la sentenza sia inviata all’Ufficiale di stato civile dalle nostre Autorità Straniere competenti.Nella documentazione presentata (certificato standar) dovrà risultare chiaro che non  siano violati i diritti di difesa, non sia contraria agli elementi di ordine pubblico, non sia in contrasto con una precedente sentenza emessa in Italia o in un altro Stato membro della UE, in tal caso dopo aver verificato i requisiti richiesti l‘Ufficiale di stato civile provvede a trascriverla e fare le dovute comunicazioni. Se dalla documentazione inoltrata non risultano essere chiari i requisiti richiesti per la trascrizione l‘Ufficiale di stato civile provvede a chiedere alla parte interessata documentazione aggiuntiva, compresa l’eventuale copia della sentenza tradotta. Sarà cura del richiedente produrre ulteriore documentazione, il quale pertanto è invitato a precisare  il recapito presso cui  potrà essere contattato.

Modulistica

Stampato, ai sensi dell’art. 64 della L. n° 218/1995, da inoltrare all’Ufficiale di stato civile, compilato a cura del richiedente,  per la trascrizione di sentenza pronunciata all’estero (Paese Extracomunitario).

ISTANZA E DICHIARAZIONE

Normativa/e di riferimento

Contatti interni

  • Ufficio di Stato Civile

Via A.Saffi 17 in Grosseto

Telefoni: 0564 488 721 - 726 - 569 - 731 - 767

Fax: 0564 488 732

Email: ufficio.statocivile[at]comune.grosseto.it

    Orario: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00

    Martedì e Giovedì dalle 15 alle 17

    Contatti ad enti/uffici esterni

    ***

    Link utili

    • Ufficio di Stato Civile
    Pubblicata da: S.E.D. | Pagina modificata: 03.09.2014 16:59 | Pagina creata: 03.03.2008 12:50








    � 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!