Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Comune » Gli Uffici del Comune » Entrate Patrimonio e Servizi al cittadino ed alle imprese » Servizio Entrate » Tributi » Delibera Tariffe Anno 2001

Menu di navigazione della sottosezione


Entrate Patrimonio e Servizi al cittadino ed alle imprese

Contenuto della pagina


Servizio Entrate

Delibera Tariffe Anno 2001


Art.65 D. Lgs. 507/93 - Adeguamento della Tassa Rifiuti Solidi Urbani
Deliberazione n.198 adottata nella seduta del 27/03/2001

LA GIUNTA

VISTO l'art. 65 del D. Lgs. 507/93 che individua il criterio per la commisurazione della tassa per la raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti solidi urbani, in base aHa quaJità e quantità media ordinaria per unità di superficie imponibile dei rifiuti urbani interni ed equiparati producibili nei locali ed aree per tipo di uso;

VISTO l'art. 68 del D. Lgs. 507/93, e successive modifiche ed integrazioni, il quale dispone che i comuni sono tenuti ad adottare apposito regolamento contenente: la classificazione deùe categorie di locali ed aree con omogenea potenzialità di rifiuti e tassabili con la medesima misura tarifìaria, nonché le modalità di applicazione dei parametri di cui all'art. 65, la padazione delle tarifle, e l'individuazione delle fattispecie agevolative;

VISTE le deliberazioni G.C. n. 254 del 27.2.1998 e C.C. n. 15 del 10.3.1998 con le quali venivano determinate le classificazioni e le tariffe in applicazione di quanto disposto dall'art. 68 del D. Lgs. 507/93;

VISTA la deliberazione C.C. n. 15 del 12.03.1999 con la quale si adottavano le tariffe per la raccolta, trasporti e smaltimento R.S.U. per l'anno 1999;

VISTA la deliberazione C.C. n. 25 del 21.02.2000, con la quale sono state adeguate le tariffe per l'anno 2000;

CONSIDERATO che, in relazione ai programmi di sviluppo del servizio e del previsto affidamento al COSECA, nonché degli incrementi intervenuti sui costi di smaltimento, la . prcvisione di spesa per il servizio di raccolta, spezzamento e smaltimento R.S.U., per l'anno 2001, è stimata in Lit. 17.250.000.000;

ATTESO che gli Enti Locali sono tenuti a raggiungere la piena copertura dei costi del servizio entro i termini stabili dall'art. 11 del D.P.R. 27/4/1999 n. 158;

RITKNUTO dover coprire attraverso gli introiti della tassa, per l'anno 2001, una percentuale non inferiore al 89% del costo del servizio con un gettito previsto in lire 15.350.000.000;

CONSIDERATO che per conseguire il risultato di copertura dei costi sopra indicati occorre procedere ed un incremento delle tariffe (rispetto ai valori vigenti) nella misura media del 40%;

VISTO il D. Lgs. 18/8/2000 n. 267;

DELIBERA

  1. Di modificare le tariffe, adottate con deliberazione C.C. n. 25 del 31.3.2000 secondo la tabella seguente con decorrenza 01.01.2001:

Tabella Tariffe Tarsu Anno 2001

Denominazione

Categorie art. 68/e

Attività

Tariffe L/mq

1

Locali ed aree adibiti a musei, archivi, biblioteche, associazioni politiche e religiose, teatri, cinematografi, scuole pubbliche e private, palestre, depositi di stoccaggio di macchine e materiale militare.

A

Teatri e cinematografi

3.850

A/1

Palestre, archivi, associazioni culturali, politiche e religiose. Magazzini non commerciali, autorimesse, autoservizi, autotrasporti, impianti sportivi.

4.130

A/2

Istituti, scuole pubbliche e private, musei e biblioteche

2.980

2

Complessi commerciali all'ingrosso o con superfici espositive nonché aree ricreativo - turistiche quali campeggi, stabilimenti balneari ed analoghi complessi attrezzati

B

Locali commercio ingrosso. Campeggi, stabilimenti balneari, locali esposizione distributori carburanti, posteggi ecc

3.935

3

Locali ed aree ed uso abitativo per nuclei familiari, collettività, convivenze, esercizi alberghieri

C

Abitazioni loro pertinenze e accessori.

3.330

C/1

Stazioni e carceri Caserme

3.960

C/2

Cliniche Ospedali pubblici e rivati

3.025

C/3

Alberghi, Residence, Case Vacanze - Agriturismo

4.840

4

Locali adibiti ad attività terziarie e direzionali diverse da quelle (3-5-6). Circoli Ricreativi

D

Studi professionali. Ambulatori Banche, Assicurazioni, Uffici Pubblici, Circoli Sportivi e Ricreativi, Agenzie immobiliari ecc.

5.360

5

Locali ed aree ad uso artigianale o industriale, di commercio al dettaglio i beni non deperibili.

E

Laboratori artigianali ed aree accessorie

3.330

E/1

Laboratori industriali ed aree accessorie

4.620

E/2

Commercio al minuto beni non deperibili (Farmacie - Profumerie - Edicole - Commercio Ambulante Settimanale, ecc.)

4.440

6

Locali ed aree adibite a pubblici esercizi di vendita al dettaglio di beni alimentari e merci deperibili

F

Commercio al minuto beni deperibili (Frutta, Fiori, Pesce, Macellerie, Alimentari, Supermercati, Commercio Ambulante Settimanale, ecc).

5.460

F/1

Ristoranti, Pizzerie, Rosticcerie, Bar, Gelaterie, Pasticcerie, Birrerie Paninoteche, Discoteche. ecc

6.440

Autore: S.E.D. | Pagina modificata: 05.02.2008 08:52 | Pagina creata: 09.01.2008 13:55








� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!