Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Notizie » Dettaglio notizia

Menu di navigazione della sottosezione


Notizie

Contenuto della pagina


Archivio notizie del Comune di Grosseto fino al 30/11/2018
Giovedì, 09/07/09 11:22

Piuss e sviluppo economico. Intervento dell'assessore Paola Checcacci


AUTORE: UFFICIO STAMPA

“La presenza della presidente Emma Marcegaglia all'assemblea annuale dell'Assindustria di Grosseto di sabato scorso ha fornito lo spunto per un'ulteriore riflessione su quanto gli Enti Locali possono fare per stimolare gli operatori a superare l’attuale crisi economica. La ricetta, semplice in teoria, sarebbe quella di sostenere i consumi, stimolare gli investimenti con conseguente mantenimento dei posti di lavoro.


Assessore Checcacci

Cosa può fare allora l'amministrazione locale? Non potendo, se non indirettamente con interventi soprattutto nel sociale, incoraggiare i consumi o sostenere l'occupazione assumendo i lavoratori precari e bandendo nuovi concorsi, l'Amministrazione punta soprattutto a favorire gli investimenti predispondendo attività idonee a ottenere e sfruttare le risorse che la Comunità Europea attraverso le Regioni mette in campo, al fine di bilanciare almeno parzialmente la mancanza di trasferimenti statali con l'intento di attivare quel “circolo virtuoso” che attraverso l'investimento pubblico porti lavoro, favorisca i consumi e riattivi, almeno un po', l'iniziativa economica.
Quali investimenti? Certo le opere pubbliche sono tutte rilevanti, ma per costituire volano devono “fare sistema” è per questo che l'Amministrazione sta puntando sul Piuss, il piano integrato urbano di sviluppo sostenibile tramite il quale è stato presentato un parco di progetti del valore di oltre trenta milioni di euro che mirano a valorizzare il nostro territorio come “polo di attrazione tuirstico – culturale” facendo leva su ciò che di meglio  abbiamo da offrire: la nostra cultura e la nostra terra.
Nell'ambito del Piuss sono stati selezionati 17 progetti integrati ed il Comune di Grosseto è ancora in corsa con il proprio progetto “Grosseto Città Cultura” che, sotto il coordinamento del settore Sviluppo Economico vede gran parte dei settori comunali (sviluppo economico, urbanistica, cultura, lavori pubblici) per la prima volta lavorare gomito a gomito su una stessa “idea progettuale” i cui primi passi sono già visibili nell'avvio dei lavori per i percorsi ciclabili turistico-ambientali – molto più di semplici piste ciclabili - e dell'asilo nido di via Mozambico, un progetto veramente innovativo sotto il profilo energetico e dei materiali utilizzati.
La realizzazione del Centro di Documentazione degli Etriuschi, progetto portante del Piuss, offrirà svariate opportunità anche attraverso le attività economiche che in esso verranno insediate e rappresenterà una grande occasione per tutto il territorio, sarà il punto di partenza di un progetto ad ampio raggio che permetterà a Grosseto di realizzare un circuito storico, archeologio, culturale di grande rilievo.
Lo scopo è di far conoscere al meglio la Maremma oltre i nostri confini, fornire un richiamo nazionale se non addirittura internazionale.
L'Amministrazione punta quindi ad investire, investire sul territorio per valorizzarne le risorse peculiari: la cultura ed il turismo; ciò mobiliterà risorse sia per le imprese che parteciperanno alla realizzazione, sia per coloro che saranno impegnati nella gestione e   promozione, sia per tutto l'indotto”.
       









� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!