Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Notizie » Dettaglio notizia

Menu di navigazione della sottosezione


Notizie

Contenuto della pagina


Le notizie del Comune di Grosseto
Lunedì, 04/06/18 15:32

A Grosseto torna La città visibile


 


Da venerdì 8 a lunedì 18 giugno la manifestazione promossa da Fondazione Grosseto Cultura. Tra gli appuntamenti clou La notte visibile (9 giugno) e La notte bianca (16 giugno)

 

Undici giorni di eventi, all'insegna della partecipazione. Torna a Grosseto – dopo un anno di pausa – La città visibile, la grande manifestazione d'arte e di animazione culturale il cui tema quest'anno è “Il diritto alla città”, promossa da Fondazione Grosseto Cultura con il Comune di Grosseto, la partnership con l'Istituzione Le Mura e il sostegno del Consorzio tutela vini Maremma Toscana, Artex, Confartigianato, Cna, Confcommercio, Centro commerciale naturale e Sistema. E torna con grandi novità, a partire dalla data: non più in autunno ma anticipata alla primavera, da venerdì 8 giugno a lunedì 18 giugno. E non solo, perché l'edizione 2018 porta il raddoppio delle Notti della cultura (sabato 9 giugno La notte visibile della cultura, sabato 16 giugno La notte bianca della cultura), le iniziative Il passaporto dell'arte e Il passaporto dell'artigianato, la mostra “Piazza d'arte: arti e vini di Maremma” in piazza Dante, che riprende la storica manifestazione Primavera maremmana (da venerdì 8 a domenica 10, con otto aziende vitivinicole associate a 24 artisti per esporre prodotti maremmani d'eccellenza come vini e oli, dipinti e fotografie), il “Lavoro culturale” con gli otto stand di piazza Dante che da lunedì 11 a lunedì 18 ospiteranno associazioni, istituzioni e tutti i grossetani che operano nel settore della cultura, per “mettere in piazza” ogni sera la condivisione di idee, e naturalmente l'appuntamento clou con La notte visibile della cultura, sabato 9 giugno. Una manifestazione tutta da scoprire, a partire dal'inaugurazione: l'appuntamento è per venerdì 8 giugno alle 18 in piazza Dante.

 

«Con Città visibile – dice il sindaco di Grosseto, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, con il vicesindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti – la comunità diventa protagonista. Negli ultimi dieci anni, grazie a questa manifestazione, Grosseto si è raccontata con gli strumenti e i linguaggi delle arti visive e Città visibile è stata la lente d'ingrandimento dei cambiamenti. Festeggiamo un traguardo importante, declinando il tema della partecipazione con il diritto alla città. Perché partecipare a Città visibile significa diventare parte essenziale della narrazione della propria intera comunità. Quella del 2018 sarà un'edizione particolare, con il cittadino protagonista, che si vuole riappropriare dei propri spazi e riempirli di estro e idee. E naturalmente una manifestazione che arricchirà l'inizio dell'estate cittadina». L'organizzazione è affidata a Fondazione Grosseto Cultura tramite Clarisse Arte. «Lo spirito di Città visibile è sempre lo stesso – dicono il presidente di Fondazione Grosseto Cultura, Giovanni Tombari, e il direttore di Clarisse Arte, Mauro Papa –: un evento inclusivo, che non espone icone da contemplare ma che vuole stimolare tutti a partecipare per condividere il piacere dell'esperienza creativa e narrativa. Una manifestazione che rende visibile un patrimonio straordinario, fatto non da monumenti o opere d'arte ma da persone. Perché Grosseto è ricca di persone che, insieme, esprimono cultura. Una cultura viva, che produce tanti creativi (dilettanti o meno) e soprattutto tante associazioni, gruppi, scuole: ecco, il programma di Città visibile regala l'occasione di vedere non solo le cose conosciute ma anche una Grosseto che non immaginiamo. Una nostra ricchezza».

 

Tra le novità dell'edizione 2018 c'è la collaborazione con il Consorzio tutela vini Maremma Toscana: «Il nostro consorzio – dice il presidente Edoardo Donato – è soddisfatto della prosecuzione di questa collaborazione con Fondazione Grosseto Cultura, iniziata a novembre 2016 con la prima edizione di Maremma che vini. E ora, con La città visibile diamo spazio ad alcune alcune aziende del territorio che avranno un'ottima occasione di visibilità in piazza».

 

Un'altra novità è il raddoppio dei passaporti: al Passaporto dell'arte (con quattro caselle da timbrare entro la notte di sabato 9 giugno in altrettanti luoghi del centro per vincere magnifici premi culturali) si aggiunge il Passaporto dell'artigianato, un'iniziativa realizzata da Fondazione Grosseto Cultura in collaborazione con Artex, il Centro per l'artigianato artistico e tradizionale della Toscana, Confartigianato e Cna. Il passaporto, distribuito da lunedì 11 a sabato 16 nello stand di Fondazione Grosseto Cultura in piazza Dante, dovrà essere timbrato (senza alcun impegno all'acquisto) in 11 esercizi commerciali del centro e poi riconsegnato: anche in questo caso verranno sorteggiati dei premi. «Come presidente di Artex – dice Giovanni Lamioni – ho immediatamente accolto l’invito a partecipare con entusiasmo alla Notte della cultura. Nel nostro nome portiamo con orgoglio il tema dell’“arte”, presupposto fondamentale per il lavoro artigiano. Diamo il nostro sostegno perché a Grosseto e in Maremma le aziende artigiane rappresentano la struttura dell’economia e non si può prescindere dall’artigianato se si vuole esaltare il patrimonio culturale di questa terra. Artisti e artigiani sono evoluzioni dello stesso concetto di produzione personale dell’uomo. Eccoci dunque con il nostro Passaporto convinti che possa essere un modo nuovo e accattivante per coinvolgere e avvicinare le persone a riscoprire l’alto valore dell’artigianato in Maremma e per donare vita e interesse nuovo nel nostro centro storico di Grosseto. Vi aspettiamo». E così La città visibile mette in pratica anche una comunione d'intenti tra le associazioni di categoria. «Ogni iniziativa mirata a valorizzare le piccole attività artigiane, motore dell'economia, ha trovato e troverà sempre il nostro pieno e convinto sostegno – dice il segretario generale di Confartigianato Imprese Grosseto, Mauro Ciani – e nel Passaporto dell'artigianato proposto da Fondazione Grosseto Cultura in collaborazione con Artex abbiamo scoperto un progetto convincente. Per tutti i grossetani, e non solo, sarà un'occasione da non perdere per scoprire il grande talento dei nostri artigiani, l'assoluta qualità dei loro prodotti e l'indispensabile ruolo delle loro botteghe sul territorio». In questo caso arte e artigianato sono sinonimi. «Abbiamo aderito con entusiasmo, grazie anche al supporto di Artex – dice il direttore generale di Cna Grosseto, Annarita Bramerini – alla proposta di Fondazione Grosseto Cultura di lanciare, quest'anno, un passaporto dell'artigianato. Artigianato e arte, infatti, spesso vanno di pari passo e Cna crede che valorizzare i prodotti e le botteghe artigiane di qualità possa essere un fattore importante di attrazione turistica per il territorio, ma anche un modo per dare alle generazioni che si affacciano al mondo del lavoro nuove prospettive occupazionali». E la città visibile sarà una festa per tutta la città, in particolare per il centro. Sabato 9 giugno, dalle 17 a mezzanotte, sarà La notte visibile della cultura, giunta alla sesta edizione, con un'offerta culturale senza precedenti: musei aperti, musica e danza, teatro, il videomapping sulla facciata del municipio ad opera di Q2 Visual, street art, incontri, iniziative per bambini e mostre.

 

Sabato 16 giugno, l'altra grande novità: La notte bianca della cultura, organizzata in collaborazione con Confcommercio e Centro commerciale naturale. Musei aperti gratuitamente fino a mezzanotte, negozi, musica live, performance artistiche e mostre: da non perdere quella dedicata a Andrea Pazienza nella Stazione Duchamp, in piazza Dante. «La nostra classica Notte bianca di giugno – dicono il presidente di Confcommercio Grosseto, Carla Palmieri, e il direttore Gabriella Orlando – quest’anno si trasforma in una Notte bianca della cultura, anche per omaggiare il rapporto di collaborazione che si è creato con Fondazione Grosseto Cultura. Insieme al Centro commerciale naturale, ai commercianti del centro storico e al Comune di Grosseto, domenica 16 giugno offriremo una piacevole serata, tra negozi e musei aperti, balli in piazza e musica nei locali. Sarà un appuntamento per tutti, grandi e piccini, cittadini e turisti». Confcommercio e Ccn ringraziano le scuole di ballo, gli imprenditori associati che organizzeranno i singoli eventi, Grosseto al Centro per la Maratona pianistica e i ragazzi di Grosseto Wave. «Il Centro commerciale naturale di Grosseto sta cercando di darsi una struttura sempre più organica – dice il coordinatore del Centro commerciale naturale di Grosseto, Vincenzo De Sapio – cercando collaborazioni con professionisti per creare e curare nuovi eventi e proposte all’altezza delle nuove tendenze. Forti di questo trend, vogliamo dare il nostro contributo in maniera sempre più presente e fattiva alle iniziative che si svolgono nel centro storico, come la Città visibile, manifestazione molto amata dai cittadini. La Notte bianca della cultura sarà il primo di una lunga serie di appuntamenti estivi nel cuore della città ai quali vogliamo dare massima priorità».

 

 

 

LA CITTÀ VISIBILE 2018 – 8/18 GIUGNO: GLI EVENTI

 

Venerdì 8 giugno, piazza Dante

ore 18: INAUGURAZIONE manifestazione

 

8-10 giugno, piazza Dante

PIAZZA D'ARTE / ARTI E VINI

 

11-17 giugno, piazza Dante

PIAZZA D'ARTE / IL LAVORO CULTURALE

 

Lunedì 11 giugno, piazza Dante

ore 21: incontro “Persone perché cittadini”

 

Martedì 12 giugno, piazza Dante

ore 17: incontro “Utopie di città”

 

Martedì 12 giugno, piazza Dante

ore 21: incontro “Fiabe e leggende popolari”

 

Mercoledì 13 giugno, piazza Dante

ore 18: incontro “Piazze Nuove”

 

Mercoledì 13 giugno, piazza Dante

ore 21: incontro “La città delle donne”

 

Giovedì 14 giugno, piazza Dante stand RAG

ore 17 - 20: “Biblioteca vivente”

 

Giovedì 14 giugno, piazza Dante

ore 21: incontro “Altri politichesi”

 

Venerdì 15 giugno, piazza Dante

ore 19: estrazione del Passaporto dell'Arte

 

Venerdì 15 giugno, piazza Dante

ore 21: incontro “La città invisibile”

 

Sabato 16 giugno, piazza Dante

ore 18: inaugurazione mostra su Andrea Pazienza

 

Sabato 16 giugno, centro storico: LA NOTTE BIANCA DELLA CULTURA

 

 

SABATO 9 GIUGNO: LA NOTTE VISIBILE DELLA CULTURA

(tutte le iniziative sono gratuite)

 

17.00 Inaugurazione a Clarisse Arte/MuseoLab

 

17.30 sede Sabap, apertura mostra

17.30 piazza Martiri d'Istia, laboratorio per bambini

17.30 Museo di storia naturale, conferenza

17.30 Ridotto Teatro degli Industri, racconti per bambini

 

18.00 Biblioteca via Mazzini, inizio visite guidate

18.00 Archivio di Stato, incontro su Jung

18.00 Comix Café, performance degli artisti in mostra

18.00 Enoteca Fufluns, degustazione arte e vini

 

19.00 Clarisse, Ad alta voce: Le città invisibili

19.00 Pro Loco, musica popolare con Fgm

19.00 Ridotto Teatro Industri, racconti per bambini

19.00 Comix Café, aperitivo con gli autori in mostra

 

19.30 piazza Valeri, duo Si prega bossare

 

20.00 Duomo, Corale Puccini e Madrigalisti Magliano

20.00 Pro Loco, Polis 2001: Le città invisibili

 

20.15 Camera di commercio, coro e concerto

 

21.00 Clarisse Arte, Ad alta voce: Le città invisibili

21.00 Teatro degli Industri, AracNETeatro

21.00 Palazzo della Provincia, presentazione Pittura digitale

21.00 piazza Martiri d'Istia, laboratorio per bambini

21.00 Pro Loco, musica popolare con FGM

21.00 Cassero, performance Teatro Studio

21.00 Giardino del Museo di storia naturale, teatro danza

21.00 piazzaValeri, duo Si prega bossare

21.00 Ridotto Teatro degli Industri, AID lettura interattiva

 

21.30 Camera di Commercio, coro e concerto

21.30 Museo di storia naturale, presentazione Citizen Scienze

 

21.40 Teatro degli Industri, danze giapponesi

 

21.45 Cassero senese, reading Pia de' Tolomei

 

22.00 piazza Duomo, VIDEOMAPPING

22.00 Chiasso degli Zuavi, Corale Puccini e Madrigalisti di Magliano

22.00 Teatro degli Industri, AracNETeatro

22.00 Pro Loco, Polis 2001: Le città invisibili

22.00 Comix Café, concerto Quattroquinti

22.00 Ridotto Teatro degli Industri, AID lettura interattiva

 

22.30 Cassero, performance Teatro Studio

22.30 Giardino del Museo di storia naturale, teatro danza

 

22.40 Teatro degli Industri, danze giapponesi

 

23.00 Pro Loco, musica popolare con FGM

 

23.30 Cassero, performance Teatro Studio

23.30 Giardino del Museo storia naturale, teatro danza

 

24.00 Brindisi in piazza Dante

 

 

 

 

TUTTA LA SERA

 

Musei aperti e gratuiti: Museo archeologico, Museo di storia naturale, Clarisse Arte

 

Piazza Duomo

VIDEOMAPPING (dalle 22.00)

 

Piazza San Francesco

Serata Hip hop (breaking, writing, beatmaking, djing)

 

Piazza della Palma

Mostre e laboratori

 

Via Colombo 39

Il diritto alla zuppa, con la cultura si mangia

 

Bastione del Cinghialino

Musica e teatro nella troniera (dalle 21.00)

 

 

MOSTRE: Piazza Dante, Clarisse, Camera di Commercio, Sala Pegaso nel Palazzo della Provincia, Casine del Cassero, sede Eventi, sede Agaf, via Bertani, sede Primavera Maremmana, Galleria TAT, via Mazzini 99 (ex Cedav), Comix Café, Casa Sorrentino.

 









� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!