Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Notizie » Dettaglio notizia

Menu di navigazione della sottosezione


Notizie

Contenuto della pagina


Le notizie del Comune di Grosseto
Lunedì, 18/01/16 15:27

La promozione turistica attraverso il cinema: a Grosseto le riprese del corto “Marco e il nonno”


 

Presentato questa mattina in Municipio il nuovo lavoro di Roberta Mucci con location, cast e sponsor “made in Maremma”. Verrà girato a Grosseto il prossimo 20 gennaio.


Grosseto sarà ancora il set di un film! Verrà girato tra il centro città e la campagna nei dintorni del capoluogo domani l'altro, il 20 gennaio, il cortometraggio “Marco e il nonno”. La Maremma però, questa volta, non sarà solo uno splendido set, ma l'assoluto fulcro della nuova opera cinematografica firmata dalla nota regista e produttrice Roberta Mucci, riconosciuta come una delle menti più brillanti del cinema italiano, per la sceneggiatura di Alberto Cavallini. Cavallini oltre a scrivere la sceneggiatura, sarà anche il direttore della fotografia, ruolo già ricoperto nel film “Una favola da raccontare”, “Io faccio il rock” e “Ricominciare”, mentre come autore ha scritto vari format tv (“The passport”, “Il cavaliere”, “Fiorentini all'inferno”, “Svelando e rivelando” e “Diavoli al sugo”).

Ad affiancare il bravissimo Sergio Forconi nelle vesti del “nonno”, nel cast compaiono solo attori e comparse di Grosseto, a partire dalla giovane promessa Filippo Tassi, attore, cantante e modello che a soli nove anni sta bruciando, a tempo di record, le tappe del successo nel mondo dello spettacolo, per continuare con Valentina Corsetti, grossetana, 32 anni, preparata in importanti scuole di recitazione di Roma, che interpreterà la mamma di Marco. Anche i ragazzi che faranno da comparsa sono stati scelti tra gli allievi della scuola Innova Software di Grosseto, che collabora al progetto in qualità di coproduzione con la Mucci Production Tv. L'azienda grossetana è stata rappresentata, in conferenza stampa, da Anna Patrizia Lari. Finalizzato alla promozione del territorio, il progetto gode del patrocinio del Comune di Grosseto.

“Come Comune di Grosseto – ha spiegato l'assessore al turismo Luca Ceccarelli – abbiamo scelto di sostenere e supportare, anche dal punto di vista logistico e organizzativo, una serie di progetti cinematografici, nella convinzione che si tratti di una grande opportunità per dare a Grosseto ed al suo territorio una maggiore visibilità. Da questo punto di vista la produzione cinematografica e televisiva infatti rappresenta un motore essenziale per favorire lo sviluppo in chiave turistica del territorio”.

Anche gli sponsor del progetto sono del territorio, e cioè la Fattoria San Felo, l'Accademia Nouvelle Esthetique e l'Azienda agricola San Giuliano. Collaborano inoltre la parrucchiera Francesca Pellegrini ed i fotografi Gian Piero De Gregorio, Federico Giussani e Francesco Iazzetta.
“Siamo felici di portare a Grosseto questa produzione – ha detto la regista Roberta Mucci – Qui non solo abbiamo trovato una location adatta alle nostre esigenze, ma anche quella sensibilità necessaria per realizzare la nostra arte, che non è solo fine a se stessa, ma è anche e sempre più un modo per fare promozione culturale e turistica. Il cinema è sogno, è un veicolo per divulgare emozioni che solo certi luoghi, come questa terra suggestiva ed ancora incontaminata nel sud della Toscana, sanno trasmettere. Ringrazio tutti coloro che ci hanno sostenuto”.

Insomma, Grosseto punta dritto sul “cine-turismo” come una reale forma di turismo in ascesa. Alcuni casi lo dimostrano in maniera eclatante, come la fiction "Il commissario Montalbano" tratta dai libri di Andrea Camilleri, che ha prodotto un incremento esponenziale di visitatori nel sud est della Sicilia, o la trilogia di Twilight per Volterra.
Entusiasta del progetto il giovanissimo protagonista, Filippo Tassi, neo premiato con la Maschera d'Argento al Salone Margherita di Roma come migliore attore. Filippo è seguito dal suo ufficio stampa Maria Grazia Giardi e dalla coach di recitazione Virginia Barrett. “Questo è il mio primo film – ha commentato Filippo – sono emozionato, perché per me è un sogno che si avvera. Sono piccolo, ma il cinema e lo spettacolo sono le mie vere passioni come per altri miei compagni lo è è il calcio. Mi piace recitare ed anche cantare, esibirmi di fronte al pubblico mi diverte e mi fa stare bene. Non è solo un gioco, ho capito che bisogna studiare tanto per imparare a stare sul palco ed è quello che voglio fare”.

“Marco e il nonno”, come spiegato dalla produzione, parteciperà a concorsi nazionali ed internazionali, ai quali si lavorerà al termine delle riprese. Alcuni appuntamenti sono già in programma: il corto aprirà la prossima edizione del festival internazionale dei cortometraggi “La Spezia Short Movie” e sarà proiettato allo storico Montecatini International Film Festival che quest'anno giungerà alla 67esima edizione.

----




IL CORTOMETRAGGIO

“MARCO E IL NONNO” è un progetto nato dalla collaborazione tra la scuola di formazione grossetana Innova Software e la Mucci Production Tv.
Il corto verrà girato in alcune vie del centro di Grosseto, all'Accademia Nouvelle Esthetique che si occuperà anche del trucco per gli attori, per passare poi all'Azienda agricola San Giuliano e alla Fattoria San Felo.
Parteciperanno al parrucco Francesca Pellegrini e alla fotografia Gian Piero De Gregorio, Federico Giussani e Francesco Iazzetta.

Sinossi: Il nonno è molto legato al suo unico nipote Marco e come nella maggior parte delle famiglie italiane il nonno è una figura preziosa nella crescita e nell'educazione del nipote, alleggerendo ma non sostituendo la responsabilità del genitore.
Sergio Forconi, che interpreta il nonno di Marco (Filippo Tassi di 9 anni), è un nonno premuroso che si impegna ad insegnare al nipote le regole della vita, raccomandandosi con Marco di stare sempre attento perché viviamo in un epoca dove ci sono tante persone malvagie, che fanno “cose brutte”, ma soprattutto di non stare sempre su facebook perché “non insegna cose buone”.
Il nonno cerca di insegnare al nipote, quando poi è il nipote ad insegnare al nonno dando il buon esempio. Mentre il nonno è molto pessimista nei confronti del mondo, il bambino gli fa capire con una frase finale, che chiuderà il cortometraggio, che in realtà non è poi tutto così brutto... anzi!
Il nonno rimane sbalordito dalla saggezza del giovane nipote e senza darlo troppo a vedere si nota l'orgoglio sul suo viso. Il messaggio: mai essere troppo pessimisti nella vita!

La regista: Roberta Mucci
La regia di “Marco e il nonno” è affidata a Roberta Mucci, regista, autore e consulente tv. E’ stata autrice e consulente di trasmissioni tv andate in onda sulle reti RAI, SKY, LA3TV, etc.
Autrice e direttore artistico dal 2006 del Pistoia Corto Film Festival e dal 2015 del Festival “La Spezia Short Movies”. Ha curato la Regia televisiva del Premio Nazionale Doppiatori “LEGGIO D’ORO” per l’ENDAS (Ente Nazionale dello Spettacolo). Regista del cortometraggio “Acqua come fonte di vita”, nel 2013 si aggiudica un premio alla 65°edizione del MISFF Montecatini International Film Festival Fedic.
Nel suo curriculum troviamo anche: la regia dello Special della Prima Europea di Woody Allen e della Prima Nazionale di Fiorella Mannoia dal Teatro Verdi di Montecatini Terme e di altri artisti. Regista di documentari storico culturali e videoclip musicali. Produttore esecutivo di alcuni film, fra i quali “Attimi di Fuga” per la Bell film, con Giancarlo Giannini. Premiata dall’Accademia Lorenzo De Medici come produttore esecutivo (Miglior film italiano) all’interno del Festival Film Spray. Il film è stato candidato al David di Donatello. Produttrice di alcuni format tv per reti Rai e reti regionali.

Il cast
popolare attore fiorentino è stato protagonista di numerosi pellicole entrate
Sergio Forconi Originario della provincia di Firenze, Sergio Forconi ha iniziato la sua grande carriera da attore con la Compagnia “Gli Sfacciati Paesani”. Il suo esordio sul grande schermo risale al 1975, nel film di Mario Monicelli “Amici miei”, mentre nel 1977 lo troviamo nel cast di “Berlinguer ti voglio bene” di Giuseppe Bertolucci, al fianco di Roberto Benigni ed Alida Valli.
Tante le partecipazioni nei film più famosi, da “Madonna che silenzio c’è stasera” di Maurizio Ponzi a “Zitti e mosca” di Alessandro Nuti, fino alle collaborazioni con Leonardo Pieraccioni, ne “I laureati”, “il ciclone”, “il pesce innamorato”.
Sul piccolo schermo Forconi ha partecipato nei cast di diverse produzioni, da “Un posto tranquillo” a”Un medico in famiglia 3”, da “Per una notte d’amore” a“Il mostro di Firenze”.

Filippo Tassi Il grossetano Filippo Tassi ha nove anni, ma ha iniziato la sua carriera nel mondo dello spettacolo da tempo, calcando le passerelle come indossatore e fotomodello già dall'età di soli tre anni. Dalla scorsa estate, il suo talento come attore, cantante ed anche presentatore è emerso al pari della sua bellezza. Maria Grazia Giardi, titolare della Mg Moda Agency, attualmente ufficio stampa di Filippo, ha creduto fin da subito nel bambino, da quando ha vinto, in agosto, la fascia di “Mister Baby della Maremma 2015” all'evento organizzato dalla stessa importante agenzia presso lo stabilimento balneare Moderno di Marina di Grosseto. A pochi mesi di distanza, Filippo si è messo in luce al Gambrinus Cafè di Montecatini Terme, sede operativa della Mg Moda Agency, in occasione di tutti i suoi eventi spettacolo. Tra gli ospiti di Maria Grazia Giardi, c'è anche il maestro Vince Tempera, che è rimasto fortemente colpito dall'esibizione del giovanissimo talento. In particolare con la sua performance tratta dal musical “Il re Leone”, dopo aver superato la dura selezione del Teatro Betti, a fine settembre Filippo Tassi si è aggiudicato la prestigiosa Maschera d'Argento al salone Margherita di Roma, il mitico “ex Bagaglino”, nella finale del Grand Prix del Teatro. Nel dopo scuola, Filippo, per perfezionarsi e per prepararsi ai provini che lo stanno portando sempre più spesso a Cinecittà, è allievo del corso di canto dello Studio Enterprise di Grosseto e frequenta lezioni private di recitazione impartite dall'attrice di fama nazionale Virginia Barrett.

Le comparse Compariranno nel cortometraggio: Francesco Battaglia, Valentina Corsetti, Natalia Moisei, Veronica Pitel, Elena Bancalà, Cecilia Tamburro, Matteo Borracelli e Romolina Carocci.









� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!