Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Comune » Gli Uffici del Comune » Entrate Patrimonio e Servizi al cittadino ed alle imprese » Servizio Attività produttive » Sportello Unico Attività Produttive » Protocollo d'intesa VV.FF.

Menu di navigazione della sottosezione


Entrate Patrimonio e Servizi al cittadino ed alle imprese

Contenuto della pagina


Servizio Attività produttive

Protocollo d'intesa VV.FF.


Protocollo d'intesa

tra

Comune di Grosseto e Comando Vigili del Fuoco di Grosseto

per

La realizzazione dello Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di Grosseto

Richiamati

- la legge 15 marzo 1997 n. 59, avente ad oggetto "Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle Regioni ed dagli Enti Locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa" che all'art. 1 prevede:

la delega al Governo ad emanare uno o più decreti legislativi volti a conferire alle Regioni ed agli Enti locali funzioni e compiti amministrativi;

il conferimento alle Regioni ed agli Enti locali, nell'osservanza dei principio di sussidiarietà, di tutte le funzioni e compiti amministrativi relativi alla cura degli interessi ed alla promozione dello sviluppo delle rispettive comunità, nonché di tutte le funzioni ed i compiti amministrativi localizzabili nei rispettivi territori in atto esercitati da qualunque organo ed amministrazione dello Stato, centrale o periferica, ovvero tramite Enti od altri soggetti pubblici;

- il Decreto Legislativo 31 marzo 1998 n. 112, avente ad oggetto "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti Locali, in attuazione dei Capo I. della Legge 15 Marzo 1998 n. 59", ed in particolare il Capo IV concernente "Conferimento ai Comuni e Sportello Unico per le Attività Produttive";

- il Decreto dei Presidente della Repubblica 20 Ottobre 1998 n. 447 " Regolamento de semplificazione dei procedimenti di attuazione per la realizzazione di impianti produttivi, per il loro ampliamento, ristrutturazione e riconversione, per la realizzazione di opere interne ai fabbricati nonché per la determinazione delle aree destinate agli insediamenti produttivi, a norma dell'art. 20, comma 8., della L. 59/97;

CONSIDERATO

Che tra le più importanti innovazioni introdotte dall'anzidetto Decreto Legislativo n. 112 dei 31.03.1998, si deve annoverare la previsione dello Sportello Unico per le Attività Produttive, individuato come unica struttura responsabile del procedimento amministrativo finalizzato all'insediamento delle imprese nel territorio comunale;

che il Comune di Grosseto ha deciso di attivare lo Sportello Unico per le Attività Produttive, riunendo le competenze attualmente svolte presso i vari settori tecnici, in un'unica struttura che si rapporterà con le Amministrazioni e gli Uffici esterni alla stessa;

che l'attivazione dello Sportello Unico per le imprese riveste per i sottoscrittori dei Presente protocollo d'intesa, carattere di priorità nelle scelte organizzative e gestionali di rispettiva competenza al fine di meglio corrispondere alle esigenze delle imprese dei territorio Grossetano;

che il suddetto Sportello opererà nei riguardi del complessivo sistema delle imprese, con ciò intendendosi quello delle piccole e medie imprese nonché quale struttura di supporto per la semplificazione amministrativa relativamente all'avvio dell'attività delle aziende.

L'Amministrazione Comunale dl Grosseto ed il Comando Vigilfuoco del Comune di Grosseto

CONVENGONO

di dare attuazione a quanto espressamente contenuto nel Decreto Legislativo 31 Marzo 1998 n. 112; capo IV, collaborando alla concreta realizzazione ed attivazione, presso il Comune di Grosseto, Settore Sviluppo Economico - Attività Produttive, dello Sportello Unico per le imprese e partecipando fattivamente alla sua operatività;

di collaborare in maniera sistematica affinché le procedure di rispettiva competenza siano coordinate e semplificate per poter meglio corrispondere alle esigenze delle imprese

CONCORDANO

1) che rientrano nelle attività dello sportello unico le procedure relative a:

- parere di conformità su progetti;

- istanze al fine del rilascio dei certificato di prevenzione incendi;

- procedura inizio attività;

2) che le attività produttive rientranti attualmente nell'attività dello Sportello sono quelle afferenti, alle

- attività artigianali

- attività industriali

3) che l'istanza al Sportello Unico Attività Produttive in bollo sarà unica, a firma deiltitolare dell'attività, secondo la modulistica in fase di elaborazione da parte dei Comune di Grosseto che conterrà al suo interno la documentazione tecnica relativa alla pratiche W.F., così come da facsimile forniti dal Comando Vigilfuoco.

In particolare per i pareri di conformità:

- scheda informativa generale in duplice copia originale

- relazione tecnica a firma del professionista abilitato in duplice copia originale

- elaborati grafici in duplice copia originale

- attestazione di pagamento su C.C.P. della Tesoreria Provinciale dello Stato, in originale, allegato VI dei secondo DM 04.05.1998.

In particolare per le richieste di Certificato Prevenzione Incendi:

- copia della nota dei Comando con il parere di conformità favorevole

- attestazione di pagamento su c.c.p. della Tesoreria Provinciale dello Stato, in originale secondo tabella VI del D.M. 04/05/1998.

- dichiarazioni, certificazioni ed attestazioni come da allegato II dei D.M. 04.05.1998 in originale

In particolare per le richieste d'inizio attività

- dichiarazione d'inizio di attività in duplice copia di cui una in bollo come da allegato III del DM. 04.05.1998

4) Lo Sportello Unico effettuerà la verifica della completezza formale della documentazione presentata e sarà' cura della Sportello stesso effettuare le comunicazioni previste dalla L. 241/90 con l'indicazione dei funzionario responsabile, che coinciderà con il funzionario responsabile dello Sportello;

5) Lo Sportello trasmetterà al Comando, unicamente alla copia dell’istanza, la documentazione tecnico - amministrativa, in originale, prima evidenziata;

6) il Comando istruirà la pratica e restituirà allo Sportello:

- nel caso di parere di conformità, una copia originale provvista di timbro di approvazione della documentazione tecnica, insieme alla nota contente il parere del Comando, indirizzata al titolare dell'attività presso SUAP - Grosseto.

- nel caso d'inizio attività la dichiarazione in originale, con apposto timbro di avvenuta presentazione, riservandosi di effettuare il sopralluogo per il rilascio dei CPI nel tempi previsti, dal DPR 37/98 e successivamente produrre il CPI e spedirlo direttamente all’interessato.

7) Quanto non indicato sarà regolato dagli artt. 4; 6; 7;9; 10 dei DPR 20.10.1998 n. 447 e dalla Circolare MI n. 15 dei 02.06.1999.

Al presente protocollo d'intesa seguirà una convenzione operativa cui verrà allegata la modulistica, attualmente in fase di realizzazione unica per tutte le Amministrazioni che verrà da esse sottoscritta.

 

IL SINDACO IL COMANDANTE PROVINCIALE

( Avv. Alessandro Antichi ) ( Dott.Ing. Roberto Catarsi )

torna
Autore: Elisa Ginanneschi | Pagina modificata: 21.03.2008 17:54 | Pagina creata: 21.03.2008 17:49








� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!