Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Comune » Gli Uffici del Comune » Segreteria Generale » Servizio Affari Istituzionali » Ufficio elettorale » Elezioni » Elezioni comunali

Menu di navigazione della sottosezione


Segreteria Generale

Contenuto della pagina


Servizio Affari Istituzionali

Elezioni comunali


Informazioni

 

Quando si vota: 

i seggi sono aperti la domenica dalle ore 7,00 alle ore 23,00.

Elezioni comunali

Possono votare per l'elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Comunale:

  • Tutti i coloro che: hanno la cittadinanza italiana, sono iscritti nelle liste elettorali del Comune di Grosseto, ed hanno compiuto il 18° anno di età alla data del primo giorno della votazione.

  • I cittadini stranieri appartenenti a Stati membri dell'Unione europea (1) residenti nel Comune di Grosseto.

Elezioni circoscrizionali

In base a quanto disposto dalla legge 23 dicembre 2009, n. 191, le Circoscrizioni nel Comune di Grosseto sono soppresse.

Cittadini italiani residenti all'estero

Tutti i cittadini italiani residenti all'estero iscritti nelle liste elettorali del Comune di Grosseto, per poter esercitare il diritto di voto, devono recarsi presso il proprio Comune di iscrizione elettorale in Italia, ad essi viene inviata una cartolina avviso recante le indicazioni relative alle elezioni in corso.

Ammissione degli elettori alla votazione

Il diritto di voto viene esercitato dall'elettore presentandosi all'ufficio elettorale della sezione nelle cui liste è iscritto. Ai fini dell'ammissione degli elettori alla votazione presso la sezione elettorale di iscrizione, è necessario esibire la tessera elettorale, unitamente ad un documento di riconoscimento.

Oltre agli elettori iscritti nelle liste della sezione, possono essere ammessi a votare nella sezione anche elettori che non siano compresi nelle relative liste, e precisamente:

  • coloro che si presentino a votare muniti dell'attestazione del Sindaco di ammissione al voto, a norma dell'art. 32-bis del testo unico sull'elettorato attivo e successive modificazioni (D.P.R. 20 marzo 1967, n. 223), come aggiunto dall'art. 3 della legge 7 febbraio 1979, n. 40;

  • i membri del seggio, i rappresentanti delle liste dei candidati presso la sezione, gli ufficiali e gli agenti della Forza pubblica in servizio di ordine pubblico, anche se siano iscritti nelle liste di altre sezioni del Comune di Grosseto, purché muniti della tessera elettorale (art. 40, primo comma, del testo unico n. 570 e art. 14 del D.P.R. n. 299/2000);

  • gli elettori non deambulanti: tali elettori sono ammessi al voto, in qualsiasi sezione del comune, previa esibizione di una attestazione medica rilasciata dall'unità sanitaria locale attestante l'impedimento (art. 1, primo comma, della legge 15 gennaio 1991, n. 15 e art. 14 del D.P.R. n. 299/2000), oltre la tessera elettorale;

  • gli ammessi al voto domiciliare, iscritti in altra sezione del Comune di Grosseto, che abbiano indicato quale loro dimora, un indirizzo di abitazione compreso nell'ambito territoriale del Comune (art. 1 del D.L. 3 gennaio 2006, n. 3, convertito dalla legge 27 gennaio 2006, n. 22).

Identificazione degli elettori

L'elettore che si presenta a votare deve essere identificato. Tale identificazione può avvenire mediante la presentazione di uno dei seguenti documenti:

  • carta di identità o altro documento di riconoscimento munito di fotografia del titolare, rilasciato da una pubblica amministrazione italiana o di altri Stati, anche se scaduto, sempre che la data di scadenza non risalga oltre tre anni prima del giorno della votazione.

Inoltre, l'identificazione può avvenire per attestazione di uno dei membri del seggio.

Seggi: composizione e procedure

Come sono composti i seggi elettorali

L'ufficio elettorale di sezione, comunemente denominato "seggio", è composto da un Presidente, quattro Scrutatori e da un Segretario. L'ufficio di Presidente, di Scrutatore e di Segretario è obbligatorio per le persone designate (art. 24, primo comma, del testo unico n. 570).

La nomina degli stessi componenti del seggio viene estesa anche per l'eventuale secondo turno di ballottaggio per l'elezione diretta del sindaco.

Seggio speciale

L'art. 9 della legge 23 aprile 1976, n. 136, applicabile alle elezioni comunali a norma dell'art. 1, lettera e), del decreto-legge 3 maggio 1976, n. 161, convertito, con modificazioni, nella legge 14 maggio 1976, n. 240, ha previsto che nelle sezioni elettorali, nella cui circoscrizione esistano ospedali e case di cura con almeno 100 e fino a 199 posti-letto o luoghi di detenzione e di custodia preventiva, debba essere istituito un apposito seggio speciale. Il seggio speciale deve, altresì, essere istituito presso le sezioni ospedaliere nelle quali esistono ricoverati che, a giudizio della direzione sanitaria, non possono recarsi alle cabine per esprimere il voto. Il seggio speciale è composto da un presidente e da due scrutatori.

Ufficio distaccato di sezione (denominato “seggio volante”)

Il voto degli elettori degenti nei luoghi di cura aventi meno di 100 posti-letto viene raccolto personalmente dal Presidente della sezione elettorale nella cui circoscrizione è ubicato il luogo di cura. A tale scopo, il Presidente della sezione elettorale, nelle ore già preventivamente stabilite con la direzione sanitaria dell'istituto di cura, dopo aver costituito l'ufficio elettorale distaccato - che sarà composto dallo stesso Presidente, da uno Scrutatore e dal Segretario del seggio - si recherà presso l'istituto medesimo (o struttura sanitaria) per raccogliere il voto degli elettori degenti. I rappresentanti di lista che ne facciano richiesta possono presenziare alla raccolta del voto degli elettori ricoverati.

Presidente di seggio

I Presidenti di seggio elettorale, vengono nominati dal Presidente della Corte d'Appello di Firenze, che provvede anche allo loro sostituzione in caso di impedimento all'espletamento dell'incarico. Dal giorno precente l'elezione, il sabato, il Sindaco provvede alla sostituzione dei presidenti che non si sono presentati presso la sala del seggio.

Funzioni del Presidente

Il Presidente del seggio provvede alle seguenti funzioni:

  • nomina il Segretario del seggio;

  • prende in consegna dal delegato del Sindaco il materiale occorrente per le operazioni di votazione e di scrutinio;

  • provvede alla custodia della sala della votazione e del materiale ricevuto;

  • sceglie il vice Presidente tra gli Scrutatori del seggio;

  • soprintende ed è responsabile di tutte le operazioni del seggio;

  • è incaricato dell'ordine pubblico della sala di votazione e dispone della Forza Pubblica e/o delle Forze Armate;

  • ha la potestà di decisione, udito il parere degli Scrutatori, su tutte le difficoltà e gli incidenti relativi alle operazioni del seggio, sui reclami anche orali, sulle contestazioni e sulla nullità dei voti.

Vice Presidente

È scelto dal Presidente fra gli Scrutatori, coadiuva il Presidente e ne fa le veci, in caso di assenza temporanea o impedimento sopraggiuntogli.

Segretario

È scelto dal Presidente, prima dell'insediamento del seggio, fra gli iscritti nelle liste elettorali del Comune che siano in possesso del titolo di studio non inferiore al diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado. Il Segretario assiste il Presidente nell'adempimento delle operazioni del seggio ed è responsabile, insieme a lui, della regolare compilazione del verbale. Inoltre, provvede alla registrazione dei voti durante lo spoglio delle schede, alla raccolta degli atti da allegare al verbale e alla confezione dei plichi.

Scrutatori

Sono nominati dalla Commissione Elettorale Comunale, in pubblica adunanza, nel periodo compreso tra il 25° e il 20° giorno antecedente la data della votazione. Quando al momento della costituzione del seggio mancano uno o più Scrutatori, compete al Presidente procedere immediatamente alla loro sostituzione, pertanto gli Scrutatori devono essere presenti, con la massima puntualità, presso il locale del seggio, alle ore 16.00 di sabato, alle ore 7.30 di domenica e alle ore 6.30 di lunedì. I sostituti devono essere iscritti nelle liste elettorali del Comune di Grosseto ed essere in possesso dei requisiti prescritti dalla normativa. Gli Scrutatori provvedono ai seguenti compiti:

  • firma delle schede di votazione per la loro autenticazione;

  • identificazione e registrazione degli elettori che si presentano a votare;

  • spoglio delle schede;

  • registrazione dei voti durante le operazioni di scrutinio;

  • confezione e recapito dei plichi contenenti gli atti della votazione e dello scrutinio.

Rappresentanti di lista

Nei Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, i delegati delle liste dei candidati di cui all'art. 32, nono comma, n. 4, del testo unico n. 570, hanno la facoltà di designare due rappresentanti della lista presso l'ufficio di ciascuna sezione elettorale. Le designazioni possono essere effettuate, entro il giovedì antecedente la votazione, a mezzo di dichiarazione scritta con firma autenticata secondo le modalità di legge (art. 14 L. 53/1990). Il Presidente del seggio deve accertare la regolarità della designazione. Il secondo comma dell'art. 16 della legge 21 marzo 1990, n. 53, stabilisce che, per le elezioni di cui trattasi, i rappresentanti di lista devono essere elettori del Comune, tale requisito potrà essere accertato dalla tessera elettorale in possesso del designato.

Qualora non ricorrano tali condizioni, il designato non può essere ammesso ad assistere alle operazioni elettorali del seggio.

I rappresentanti hanno diritto:

  • ad assistere a tutte le operazioni dell'ufficio elettorale di sezione;

  • a far inserire nel verbale succinte dichiarazioni;

  • ad apporre la loro firma sulle strisce di chiusura delle urne e sui plichi contenenti gli atti della votazione e dello scrutinio, nonché sui mezzi di segnalazione apposti alle finestre ed agli accessi della sala della votazione.

I rappresentanti di lista, per l'esercizio delle loro funzioni, possono portare un bracciale o altro distintivo con riprodotto il contrassegno della lista da loro rappresentata. I rappresentanti di lista, o i membri del seggio, non possono trascrivere i nominativi degli elettori che si sono astenuti dalla partecipazione al voto o che abbiano votato.

Sanzioni penali

Sono previste sanzioni penali per chiunque turbi, in qualsiasi modo, il regolare svolgimento delle operazioni di voto e di scrutinio (DD.PP.RR. n.570/1960 e n.361/1957 e succ modif. e int.).

Note

(1) Cittadini di uno Stato membro dell'Unione europea residenti in Italia

La legge 6 febbraio 1996, n. 52 e il D.Lgs. 12 aprile 1996, n. 197 di attuazione della Direttiva 94/80/CE concernente le modalità di esercizio del diritto di voto e di eleggibilità alle elezioni comunali per i cittadini dell'Unione europea che risiedono in uno Stato membro di cui non hanno la cittadinanza, riconosce ai cittadini dell'Unione europea residenti in Italia il diritto di esercitare il voto solamente per l'elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale e di essere eleggibili alla carica di consigliere (restando esclusa la possibilità di candidarsi alla carica di Sindaco e vice-Sindaco). Il cittadino straniero che intende esercitare questi diritti deve richiedere l'iscrizione in una apposita lista elettorale "aggiunta", presentando una domanda all'Ufficio Elettorale del Comune di Grosseto. I 27 Stati dell'Unione europea oltre l'Italia, sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

 

 

Modulistica

  • Rendicontazione spese elettorali
    La legge n. 96/2012 obbliga tutti i candidati a sindaco o a consigliere comunale nei Comuni ncon popolazione superiore a 15.000 abitanti a rendicontare al CO.RE.G.E. le spese sostenute per la campagna elettorale. Sono disponibili: la lettera della Corte di Appello di Firenze, un vademecum, un modulo per dichiarazioni negative ed un modulo per dichiarazioni positive.

Normativa/e di riferimento

Contatti interni

Contatti ad enti/uffici esterni

Link utili

Autore: Lorenzo Carlesso | Pagina modificata: 09.05.2017 17:05 | Pagina creata: 04.05.2010 11:51








� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!