Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Comune » Gli Uffici del Comune » Segreteria Generale » Servizio Affari Istituzionali » Ufficio elettorale » Elezioni » Elezioni regionali

Menu di navigazione della sottosezione


Segreteria Generale

Contenuto della pagina


Servizio Affari Istituzionali

Elezioni regionali


Informazioni

Regione Toscana

La Toscana ha una nuova legge elettorale, la n. 51 del 26 settembre 2014, pubblicata nel BURT (bollettino ufficiale della regione Toscana) n. 45 del 30/09/2014.

La nuova legge prevede l’elezione diretta del Presidente della Giunta regionale, con eventuale doppio turno, nel caso in cui nessun candidato/a superi la soglia del 40 per cento.

Non potrà essere candidato/a Presidente della Giunta regionale chi ha già ricoperto tale carica per due mandati consecutivi.

Le modalità di presentazione delle liste (e quindi sul numero delle firme da raccogliere), è disciplinato dall’articolo 11. Per le liste circoscrizionali espressione di gruppi consiliari costituiti almeno sei mesi precedenti la data di convocazione dei comizi elettorali, è stato previsto che la presentazione venga effettuata da dieci elettrici ed elettori iscritti nelle liste elettorali dei comuni compresi nelle circoscrizioni.

Si può esprimere un voto a favore di una lista ed un voto a favore del candidato/a Presidente della Giunta regionale anche se non collegato alla lista votata (voto disgiunto). Tornano le preferenze, e viene introdotto il principio dell’alternanza di genere. Il voto alla lista può essere accompagnato dall’espressione di uno o due voti di preferenza. In caso di due voti di preferenza, essi devono essere espressi in favore di candidati di genere diverso, pena la nullità della seconda preferenza; qualora un elettore esprima tre voti di preferenza, si considerano validi i primi due espressi in favore di candidati di genere diverso.

È prevista la possibilità per ciscuna lista, di presentare una “lista regionale” con un massimo di tre candidature (con alternanza di genere), questi candidati sono i primi ad essere eletti sulla base dei seggi spettanti alla lista stessa.

Il territorio regionale è suddiviso in 13 circoscrizioni, 9 di esse corrispondono alle rispettive province, mentre la provincia di Firenze è stata suddivisa in 4 circoscrizioni.

Sono previsti premio di maggioranza (60 per cento se il presidente eletto ha conseguito più del 45 per cento dei voti; 57,5 per cento se il presidente eletto ha conseguito tra il 40 ed il 45 per cento dei voti validi nel primo turno di votazione) e soglie di sbarramento (10 per cento per le coalizioni, 5 per cento per i partiti che non facciano parte di coalizione, 3 per cento per i partiti che facciano parte di una coalizione).

 

Modulistica

Normativa/e di riferimento

Contatti interni

Contatti ad enti/uffici esterni

Link utili

Autore: Lorenzo Carlesso | Pagina modificata: 09.05.2017 15:58 | Pagina creata: 04.05.2010 11:59








� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!