Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Cittadino » Essere cittadino » Partecipare alla vita pubblica » Il decentramento che vorrei

Menu di navigazione della sottosezione


Partecipare alla vita pubblica

Contenuto della pagina


Essere cittadino

Nelle ultime settimane, all'interno della prima commissione consiliare, sono ripresi i lavori e la discussione sulla realizzazione di un nuovo decentramento, riproponibile soltanto in termini del tutto gratuiti per l'ente. Sono stati coinvolti assessori e tecnici competenti, prima fra tutti l'assessore Giovanna Stellini, che ha accolto le proposte dei consiglieri mettendo a disposizione la propria esperienza per sostenere il percorso delineato e sanare i dubbi che certo non mancano in un momento in cui la sfiducia verso le istituzioni si fa sentire ed il rapporto tra cittadinanza ed istituzioni ha bisogno di essere rinsaldato, anche attraverso istituzioni più vicine sul territorio.

La sfida è iniziata: confini, rappresentanza, funzioni, nomina o elezioni dei nuovi organismi di partecipazione che, ripeto, dovranno essere gestiti a costo zero per l'amministrazione. La discussione è aperta e proseguirà nelle prossime settimane con un questionario esplorativo disponibile ton line sul sito del Comune. Questo strumento è finalizzato ad accendere la discussione fra chi è interessato a non arrendersi, fra chi crede ancora di essere in grado di poter dare un contributo unico per arricchire, cambiare e valorizzare le risorse umane e non che sono presenti sul nostro territorio. Successivamente, nel periodo settembre ottobre, si svolgeranno le assemblee pubbliche nelle diverse zone in cui verranno discussi diversi aspetti del decentramento che verrà.

Le circoscrizioni non sono più proponibili come organo amministrativo, precisa l'assessore Stellini, ma questo non fa venire meno la necessità di un maggiore collegamento al territorio e la necessità di fornire uno strumento partecipativo la cui forma deve essere disegnata insieme ai cittadini che, per questo motivo, saranno consultati. Il primo step di questo lavoro prosegue l'assessore è il questionario che non esaurisce certamente il percorso, ma servirà soltanto per iniziarlo, partendo da alcuni spunti che le risposte al questionario saranno in grado di offrire.

Per questo il Comune invita i cittadini a partecipare al percorso rispondendo intanto ad alcune semplici domande che saranno utilissime per la prosecuzione di questo percorso.

 

Pubblicata da: S.E.D. | Pagina modificata: 07.04.2014 10:49 | Pagina creata: 07.04.2014 10:41








� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!