Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Menu di navigazione della sottosezione

A A A icona accessibilità Access Key icona mappa del sito Mappa del sito icona aiuto Aiuto
 
Menu di navigazione
Sei in: Il Comune » Gli Uffici del Comune » Lavori Pubblici » Patto dei Sindaci

Menu di navigazione della sottosezione


Lavori Pubblici

Contenuto della pagina


Gli Uffici del Comune

Patto dei Sindaci


Cos'è il Patto dei Sindaci?

Il Patto dei Sindaci è la principale iniziativa europea che coinvolge le autorità locali e regionali per aumentare l’efficienza energetica e favorire l’utilizzo di fonti rinnovabili nei propri territori. Si tratta di un accordo volontario, attraverso il quale i comuni si impegnano a raggiungere e superare l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

Al fine di conseguire l’obiettivo, i firmatari del Patto devono innanzitutto predisporre un Inventario di Base delle Emissioni, documento che consente di calcolare e quantificare le emissioni di un determinato comune e permettendo di stabilire i rispettivi potenziali di riduzione. Successivamente dovranno redigere il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), il documento fondamentale che delinea le azioni e le tempistiche necessarie al conseguimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni.

L’adesione al Patto dei Sindaci va oltre al semplice aspetto energetico, in quanto è da considerarsi un’opportunità per garantire al proprio territorio maggiore sostenibilità ambientale e importanti benefici economici (sviluppo dell’offerta locale, creazione di posti di lavoro, risparmio sui consumi energetici e maggior efficienza nei servizi).

Per saperne di più sul Patto dei sindaci: www.pattodeisindaci.eu

 

 

Cos'è un Piano d'Azione?

E’ il documento fondamentale nel percorso di adesione al Patto dei Sindaci, in quanto definisce gli obiettivi, le attività da svolgere e le tempistiche. Si tratta quindi di un piano strategico che prevede l’introduzione nel Comune di specifici programmi ed azioni volti alla riduzione delle emissioni, quali:

  • Opere di risparmio energetico sulle strutture pubbliche e nel territorio.
  • Miglioramento dei servizi ad alta intensità energetica (trasporto pubblico, illuminazione pubblica etc.).
  • Revisione degli strumenti di pianificazione in chiave sostenibile.
  • Attività di comunicazione che garantiscano l’aumento della consapevolezza dei cittadini ed il coinvolgimento di altri partner locali.
  • Monitoraggio biennale sulla programmazione e i risultati delle azioni.

Per la definizione e il buon esisto degli obiettivi e delle azioni è fondamentale che questi vengano condivisi e partecipati da tutta la comunità.

 

 

Il percorso del Comune di Grosseto

Il Comune di Grosseto ha formalmente aderito al Patto dei Sindaci con D.C.C. N°7 del 28/01/2013 e, con D.D. N°721 del 11/06/2013, ha affidato al Circolo Festambiente (Legambiente), un incarico di studio e consulenza per essere accompagnato e supportato nella corretta redazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) e nella successiva fase di monitoraggio delle azioni inserite nel PAES stesso per l’elaborazione dei report biennali, sino ad almeno il 2020.

Il Centro per le Fonti Rinnovabili di Legambiente coadiuverà pertanto il Comune di Grosseto nel percorso di adesione al Patto dei Sindaci, attraverso la redazione e lo sviluppo del PAES (il Piano d'Azione per le Energia Sostenibile).

  • Approvazione del PAES con delibera di Consiglio comunale n. 58/2015: testo del PAES

 

 

Puoi dire la tua

Anche il tuo contributo è fondamentale nel percorso intrapreso dal Comune di Grosseto. Infatti puoi collaborare attivamente all’elaborazione del Piano d’Azione ed essere un protagonista di un nuovo processo di governo del territorio che porterà il Comune ad un progressivo miglioramento energetico-ambientale.

Il primo passo che ti chiediamo di aiutarci a fare è la compilazione di un semplice e veloce questionario sui consumi energetici:

Il questionario allegato ci permetterà di raccogliere i dati necessari al rilevamento dei consumi energetici dei cittadini dandoci informazioni anche su possibili interventi di supporto che il Comune potrà mettere in atto nei confronti delle famiglie.

Per iniziare la condivisione del percorso ti verrà richiesto di indicare quali sono le maggiori fonti d’inquinamento presenti nel territorio e le azioni che, a tuo avviso, sono da intraprendere per ridurne gli impatti.

Il questionario è assolutamente anonimo e i dati verranno trattati solo in forma aggregata.

Grazie per la collaborazione!

 

 

Autore: Massimiliano Fabrizi | Pagina modificata: 01.07.2015 11:19 | Pagina creata: 22.04.2014 09:27








� 2008 Comune di Grosseto | credits | Garante della Comunicazione Urbanistica | W3C quality assurance: Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!